Sondaggio-PUMS-c-e-tempo-fino-al-28-gennaio-per-votare

Sono già 1.500 i cittadini metropolitani che durante le festività natalizie hanno partecipato al sondaggio online votando gli obiettivi prioritari che il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) dovrà affrontare. Il PUMS è il piano strategico per la mobilità del territorio metropolitano e conterrà il PGTU (Piano Generale del Traffico Urbano) di Bologna, il PULS (Piano Urbano della Logistica Sostenibile) e il Biciplan.

Tutte le persone che vivono nel territorio metropolitano possono votare fino al 28 gennaio: al sondaggio si può accedere dal sito dedicato http://pumsbologna.it.

I risultati del sondaggio saranno oggetto di discussione dei prossimi Tavoli di confronto con gli stakeholder previsti per la fine di gennaio. Il sondaggio è infatti uno degli strumenti previsti dal percorso di partecipazione per la redazione del PUMS, avviato il 21 novembre con l'istituzione del Forum per la Mobilità e proseguito in dicembre con il coinvolgimento di oltre 150 portatori di interesse ai Tavoli di confronto. La partecipazione entrerà concretamente poi sulle scelte che dovrà affrontare il Piano.

Tra i 1.500 cittadini che hanno espresso il loro voto tra il 22 dicembre e il 9 gennaio la maggior parte è uomo (57,2%), le fasce d'età che stanno votando di più sono quelle tra i 35 e 49 anni (37,5%) seguite dai 50-64 anni (31,1%) e dalla fascia 25-34 (15,5%) mentre sono attorno all'8% gli under 24 e gli over 64. Per quel che riguarda la distribuzione geografica è abbastanza omogenea sul territorio: il 52% vota da Bologna città, il 44,9% dalla città metropolitana mentre il 2,9% non risiede sul territorio.