Referendum-7-ottobre-2018-voto-assistito-e-a-domicilio

VOTO ASSISTITO

I cittadini elettori, che intendono avvalersi della facoltà di accompagnamento nella cabina elettorale, possono: 
• per INFERMITA’ PERMANENTE: presentare domanda all'ufficio elettorale del Comune per ottenere apposita annotazione a carattere permanente sulla propria tessera elettorale, valida in occasione di ogni tipo di consultazione; la richiesta deve essere corredata da documentazione sanitaria rilasciata dalla competente Azienda USL, che attesti che la condizione fisica dell’interessato non gli consente di esercitare autonomamente il diritto di voto.
• per INFERMITA’ TEMPORANEA: presentarsi direttamente al seggio muniti di documentazione sanitaria rilasciata dalla competente Azienda USL, che attesti che la condizione fisica dell’interessato non gli consente, temporaneamente, di esercitare autonomamente il diritto di voto.

VOTO A DOMICILIO

Interessa ai cittadini elettori affetti da infermità che rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione:
- affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano;
- affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di cui all'articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale);

Per essere ammessi al voto domiciliare gli interessati devono presentare all'Ufficio Elettorale, entro il 20° giorno antecedente la data di votazione o comunque in tempo utile per potere valutare le esigenze ed organizzare il servizio un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata della prescritta documentazione sanitaria. In particolare:

  • domanda di ammissione al voto domiciliare  (con indicazione dell'indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e un recapito telefonico) => Apri il modulo domanda voto a domicilio
  • tessera elettorale
  • idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico dell'AUSL. Telefonando dalle ore 10.00 alle ore 12.00 agli Ambulatori Medici di seguito specificati, sarà possibile ottenere informazioni sulle condizioni che danno diritto al voto domiciliare e concordare l’accesso al domicilio per il rilascio della necessaria certificazione da parte di medici.

CERTIFICAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO

I cittadini che necessitano di certificazione d’accompagnamento ai seggi perché fisicamente impediti al voto autonomo potranno rivolgersi, dall'1 ottobre al 5 ottobre dalle ore 12.30 alle ore 13.00, ad uno qualsiasi degli ambulatori dell’AUSL di seguito indicati senza necessità di prenotazione.

  • Lunedì: Budrio Via Benni, 44 - Tel. 051 809882
  • Martedì-Giovedì: S. Giovanni in Persiceto Circonv. Dante, 12/d -Tel. 051 6813323
  • Mercoledì: Castel Maggiore Piazza 2 Agosto, 2 - Tel. 051 4192430
  • Venerdì: Baricella via Europa, 15 - Tel. 051 6622307

Il giorno delle consultazioni, domenica 7 ottobre 2018,  sarà presente presso gli Ospedali di Bentivoglio e Budrio personale medico dell’Unità Operativa di Medicina Legale per il rilascio dei certificati di cui sopra.
Gli orari e i numeri telefonici di riferimento sono i seguenti:

  • Ospedale di Bentivoglio dalle ore 10.30 alle ore 12.00 - tel. 0516644111
  • Ospedale di Budrio dalle ore 8.30 alle ore 10.00 - tel. 051809111