Macellazione-di-suini-a-domicilio-dal-15-novembre-al-1-marzo-2018

La macellazione a domicilio dei suini destinati al consumo familiare è autorizzata per il periodo compreso fra il 15 novembre 2017 e il 1 marzo 2018, così come previsto dalla normativa nazionale in materia di macellazione degli animali domestici, e da quella comunitaria, che comprende le regole a garanzia del rispetto del benessere animale e le condizioni per identificare gli allevamenti a carattere familiare.

Invitiamo a prendere visione dell'ordinanza n.11 del 10.11.2017.

Per ragioni di ordine igienico sanitario e rispetto della normativa vigente, la macellazione a domicilio è consentita esclusivamente secondo quanto segue:

  • i proprietari di suini che intendono avvalersi della possibilità di macellare gli animali presso il proprio domicilio dovranno effettuare la prenotazione 
    • in Comune (Area pianificazione e gestione del territorio/Servizio Ambiente)
    • presso gli Uffici veterinari locali con almeno due giorni di anticipo, concordando con il Veterinario Ufficiale l’ora di inizio della macellazione. 
    • in alternativa è possibile prenotare la visita via internet mediante il seguente percorso: sito internet dell'AUSL di Bologna ((http://www.ausl.bologna.it/); sulla sinistra della pagina in campo azzurro scegliere Per i cittadini e Macellazione a domicilio; si aprirà la pagina web di presentazione, alla fine della quale è riportato il link di collegamento al modulo di prenotazione on line
  • Le visite sanitarie verranno effettuate solo nelle giornate di martedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle ore 8,00 alle ore 14,00. Il suino macellato dovrà essere presentato in mezzene; è vietato allontanare dal luogo di macellazione organi e visceri prima dell’avvenuta visita sanitaria

Per ragioni di ordine igienico sanitario e ai sensi dell’art. 13 del R.D. 3298/1928 e dell’Ordinanza 12/04/08 del Ministero della Salute, la macellazione a domicilio è consentita esclusivamente per i suini allevati (con almeno 90 giorni di permanenza presso l’azienda) ed in numero proporzionato ai componenti il nucleo familiare (massimo 4 capi fatto salvo situazioni contingenti concordate tra questa Amministrazione e l’Ambito Veterinario dell’AUSL di Bologna).

La macellazione a domicilio è permessa solo per il consumo familiare delle carni ed è vietata la vendita delle carni e dei salumi provenienti da macellazione a domicilio.

I suini, prima di iniziare le operazioni di macellazione, dovranno essere storditi con pistola a proiettile captivo o altro mezzo autorizzato e dovranno essere evitate inutili sofferenze (Reg. 1099/2009).

Le carni ottenute potranno essere consumate solo dopo l’effettuazione dell’esame trichinoscopico. Dette carni potranno comunque essere lavorate e trasformate, senza allontanarle dalla sede di macellazione.

Il compenso per le visite effettuate dal Veterinario dell’AUSL è fissato in € 9,00 (nove/00) per ogni capo macellato. Il pagamento della visita avverrà al ricevimento di fattura emessa dall’AUSL di Bologna.

Si ricorda inoltre che:

  • chiunque macelli senza preavviso e senza controllo veterinario, a norma dell’art. 13 del RD 3298/28, è punito ai sensi dell’art. 358 del T.U.LL.SS, modificato dall'art. 16 del D.Lgs. 196/1999, a cui si aggiunge il sequestro amministrativo cautelare e la successiva possibile distruzione previsti nella Legge 689/81 e suo regolamento di attuazione; 
  • chi vende carni (o prodotti derivati) dei suini macellati a domicilio è soggetto alla sanzione da € 1.500 a € 9.000 ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D. L.vo 193/07 oppure da € 3.000 a € 18.000 ai sensi dell’art. 6, comma 10 del D. L.vo 193/07; 
  • chi non sottopone gli animali a stordimento preventivo è punito con sanzione da € 2.000 a € 6.000 ai sensi del D.Lgs 6/11/2013 n. 131, salvo che il fatto non costituisca reato.

Invitiamo a prendere visione dell'ordinanza n.11 del 10.11.2017. del Comune di Granarolo dell'Emilia.