Lotta-alla-zanzare-tigre-all-URP-un-prodotto-larvicida-di-nuova-generazione

All’URP è in distribuzione un nuovo prodotto larvicida per il trattamento delle caditoie private contro la zanzara tigre, denominato "Aquatain drops" e distribuito in scatole da 30 capsule a fronte del contributo di 3.50 euro per confezione. 

La lotta biologica ed integrata contro la zanzara tigre può essere vinta solo con la collaborazione di tutti: in ambito privato invitiamo i cittadini e le aziende ad impiegare i prodotti larvicidi per il trattamento delle caditoie private. L'azione dei privati deve necessariamente affiancarsi ai trattamenti che il Comune effettua nelle aree pubbliche (strade, piazze, aree verdi, ecc) impiegando prodotti larvicidi biologici a bassa tossicità ambientale.

"Aquatain drops" è un prodotto di 'nuova generazione' per il controllo delle sviluppo della zanzara, rispettoso dell'ambiente. Ogni confezione è dotata di foglietto con indicate le modalità d'uso.

Ogni capsula di Aquatain Drops è realizzata con un derivato della cellulosa ed è completamente degradabile in acqua. Contiene 0,25 ml di un liquido a base di PDMS (Polidimetilsiloxano) che, formando una sottilissima pellicola sulla superficie dell’acqua, impedisce lo sviluppo delle zanzare. Non permette alle larve ed alle pupe la corretta assunzione dell’ossigeno atmosferico necessario per il loro sviluppo a stadio adulto ed impedisce il corretto sviluppo degli stadi immaturi delle zanzare (larve e pupe). Agisce per azione fisico-meccanica, con una persistenza ed un’efficacia di almeno 4 settimane.

Consigli utili su come prevenire la zanzara tigre:

  •  coprire pozzetti o griglie aperte,  bidoni per la raccolta dell’acqua piovana con una rete a maglie fitte o provvedete alla loro chiusura;
  •  eliminare tutti i possibili contenitori e altri materiali che possano favorire possibile ristagno di acqua piovana  (bacinelle, bidoni, secchi, sottovasi…) presenti nelle aree di proprietà inclusi terrazze,  balconi, lastrici solari;
  •  introdurre nei sottovasi, che vanno tenuti permanentemente pieni d’ acqua,  una treccia di fili di rame: una volta eliminata la guaina al filo elettrico posizionare la stessa  lungo il perimetro del sottovaso, immergendola nell’acqua. Per garantire l’efficacia per tutta la stagione estiva occorrono almeno 20-25 grammi di rame;
  •  verificare dopo ogni pioggia,  soprattutto nei mesi più caldi, che non si siano formati dei ristagni  d’acqua all’interno di contenitori:  in tal caso svuotateli nel terreno e non nei tombini;
  •  accatastare   vasi e sottovasi, non in uso, rivolgendoli verso il basso in modo da evitare accumulo d’acqua;
  •  sfalciare l’erba di scoli e fossi per favorire il deflusso delle acque degli stessi;
  •  provvedere al periodico sfalcio dell’erba e tenere sgombri da erbacce e rifiuti  cortili e  terreni scoperti,
  •  evitare l’accumulo di copertoni in aree esterne che vanno, in tal caso, bucati nella parte sottostante o coperti con un telo;
  •  immettere dei pesci (in particolare pesci rossi o gambusia) nei maceri, nelle fontane, nelle vasche ornamentali;·
  •  pulire spesso le grondaie, caditoie, tombini, pozzetti di raccolta delle acque;
  •  riempire i vasi portafiori con sabbia umida oppure provvedere ai relativi trattamenti; 

Per maggiori informazioni sulla lotta integrata alla zanzara: