Bando-di-servizio-civile-in-biblioteca-c-e-tempo-fino-al-28-settembre

Il Comune di Granarolo dell’Emilia anche quest’anno accoglie due volontari presso la biblioteca comunale “Gianni Rodari”, nell’ambito del progetto "La cultura dei giovani in biblioteca e nei servizi socio-educativi 0-6".

Tale progetto rientra nelle proposte incardinate nella legge 64/2001 che ha disposto "l'istituzione del servizio civile nazionale". Il Servizio Civile Nazionale è una modalità di attuazione dei doveri costituzionali di difesa della Patria e solidarietà, concorre al progresso materiale e spirituale della società. Con la sospensione della leva obbligatoria, 1° gennaio 2005, sia il servizio militare sia quello civile sono articolati su base volontaria. L'organo dello Stato che gestisce il Servizio Civile Nazionale è il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale pressola Presidenzadel Consiglio dei Ministri. Con la pubblicazione del decreto legislativo 6 marzo 2017 n. 40, viene istituito e disciplinato - in attuazione dei principi e criteri di delega di cui all'art. 8 della legge 106/2016 - il servizio civile universale che modifica il sistema del servizio civile nazionale, istituito dalla precedente legge del 2001.

Impegno e retribuzione

Il servizio civile dura 12 mesi. L’impegno previsto è di 1.400 ore annue da svolgere (inclusa la formazione), in media 30 ore la settimana. Sono previsti 20 giorni di permesso retribuito. La retribuzione mensile è di 433,80 euro.

Chi può fare domanda?

Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni),
  • cittadinanza italiana
  • cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • cittadinanza di un Paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:
a) abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale, ovvero abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.
Non costituiscono cause ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile:
- aver interrotto il servizio civile nazionale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente su segnalazione dei volontari;
- aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani” e nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All.
I volontari impegnati, nel periodo di vigenza del presente bando, nei progetti per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani possono presentare domanda ma, qualora fossero selezionati come idonei, potranno iniziare il servizio civile solo a condizione che si sia intanto naturalmente conclusa - secondo i tempi previsti e non a causa di interruzione da parte del giovane - l’esperienza di Garanzia Giovani.

Come si fa a presentare domanda?

La domanda va consegnata entro venerdì 28 settembre 2018 entro le ore 18:00 in caso di consegna a mano, entro le ore 23:59 in caso di consegna via PEC.

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo una delle seguenti modalità alternative:

  1. con Posta Elettronica Certificata (PEC) (art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 ) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf spedendole all’indirizzo: comune.granarolodellemilia@cert.provincia.bo.it;
  2. a mezzo “raccomandata A/R” al Comune di Granarolo dell’Emilia via San Donato 199 - 40057 Granarolo dell’Emilia (BO);
  3. consegna diretta a mano secondo le modalità indicate di seguito: 
  • fino al 27 settembre all’URP in Municipio a Granarolo dell’Emilia, in via San Donato 199 negli orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì 8.00-12.30, giovedì anche 15.00-18.00, sabato 8.30-12.00;
  • nella sola giornata del 28 settembre: dalle ore 8:00 alle ore 12.30 presso l'URP in Municipio e dalle ore 12.30 alle ore 18.00 presso la Biblioteca comunale Gianni Rodari, in via San Donato 74/25.

I documenti necessari sono:

  1. allegato_3 del bando sottoscritto dall'interessato (specificando il titolo del progetto e sede per la quale si intende concorrere)
  2. allegato 4 del bando
  3. allegato 5 del bando informativa privacy
  4. fotocopia di carta di identità e codice fiscale
  5. curriculum vitae reso sotto forma di autocertificazione ai sensi del DPR n. 445/2000, debitamente firmato

Inoltre, si possono allegare tutti i documenti ritenuti utili, come ad esempio attestati di esperienze lavorative, o titoli di studio o professionali.

ATTENZIONE: è possibile presentare domanda per un solo progetto.

Bando Emilia Romagna

Progetto SCU2018

Apri il volantino su bando servizio civile 2018-19