A-Granarolo-un-centro-per-diffondere-la-cultura-del-riuso-e-della-solidarieta-nel-rispetto-dell-ambiente

La nostra città ospiterà un "Centro del Riuso" al servizio dei cittadini, delle associazioni e degli enti presenti nel territorio: una struttura in cui si potranno consegnare beni di consumo che non si usano più, ma che possono essere riutilizzati da altri (ad esempio mobili, apparecchiature elettriche ed elettroniche, indumenti, giocattoli e articoli per l’infanzia).

Il "Centro del Riuso" ha lo scopo di promuovere la riduzione della produzione di rifiuti e diffondere la cultura del riuso dei beni, attuando i principi di tutela ambientale e di solidarietà sociale.

Il Comune di Granarolo dell'Emilia ha partecipato al bando per l’assegnazione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di ‘Centri comunali del Riuso’, indetto da Atesir- Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti e finanziato con il fondo d’ambito di incentivazione alla riduzione e prevenzioni dei rifiuti. Il nostro Comune è stato individuato - nel Protocollo d’Intesa sottoscritto il 16 febbraio 2017 dai Sindaci dei Comuni coinvolti nel Progetto - quale comune capofila per lo svolgimento delle attività inerenti e conseguenti alla partecipazione al bando.

Il progetto prevede che il "Centro del Riuso" abbia carattere sovracomunale - servirà i Comuni di Granarolo dell’Emilia e di Castenaso - e venga realizzato presso l'ex magazzino comunale in via dell’Artigianato a Granarolo. La struttura sarà dotata di un proprio regolamento, che disciplinerà le modalità di accesso e di utilizzo da parte degli utenti, in conformità a quanto stabilito dalle Linee guida regionali.