10-Febbraio-domenica-ecologica

Il 10 febbraio sarà domenica ecologica a Granarolo e nei Comuni della Città Metropolitana di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell'Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena, Zola Predosa, Bologna e Imola).

Le limitazioni alla circolazione - precisate nell'ordinanza n. 6/2018 in vigore fino al 31 marzo 2018 - riguardano i veicoli benzina fino all'euro 1, diesel fino all'euro 3 e ciclomotori pre euro

Dove?

Il divieto vige nel centro abitato di Granarolo ad esclusione dei seguenti itinerari stradali:
- Via San Donato, nel tratto a Sud del capoluogo compreso tra l'inizio del centro abitato di Granarolo dell'Emilia e la - - - Via dell'Artigianato, incluso il parcheggio posto innanzi al supermercato di Via San Donato 72/2°;
- Via San Donato, nel tratto a Nord del capoluogo compreso tra l'inizio del centro abitato di Granarolo dell'Emilia ed il parcheggio presente innanzi al civico n. 116;
- Via Del Mulino nel tratto compreso tra Via San Donato e Via Dell'Artigianato;
- Via Passerotta, Via Pellegrino Matteucci, Via Dell'Artigianato.

Chi può circolare? 
Possono sempre circolare i veicoli a metano, gpl, elettrici, ibridi, car pooling (con ameno 3 persone a bordo), trasporti speciali e mezzi in deroga a tutela di particolari necessità quotidiane.

Per ulteriori informazioni ti invitiamo a consultare:
- la pagina web http://www.comune.granarolo-dellemilia.bo.it/…/Piano-aria-t…
- la mappa interattiva su https://www.cittametropolitana.bo.it/pianoaria/

Le prossime domeniche ecologiche, delle otto previste per la stagione 2018/2019, omogenee su tutto il territorio bolognese, saranno il 17 febbraio, 3 e 24 marzo.

La Città metropolitana informa tramite sms (o mail) della domenica ecologica i circa 3.800 iscritti al servizio di Alert. Qui è possibile iscriversi al servizio e ricevere l’avviso delle prossime domeniche e le allerte sui blocchi emergenziali in caso di sforamenti dei livelli di smog.
Ricordiamo che è disponibile l’app “Che Aria è” attraverso cui tutti i cittadini potranno avere un’informazione semplice e costante sullo stato della qualità dell’aria, ricevere suggerimenti e consigli sui comportamenti corretti che riducano l’impatto dell’inquinamento atmosferico e i rischi per la salute. Si può accedere al servizio visitando il sito www.fondazioneinnovazioneurbana.it/progetto/laboratorioaria oppure scaricando l’applicazione gratuita “Che Aria è” per ora disponibile su Play Store (per Android) e su App Store (per iOS).
Per conoscere nel dettaglio le limitazioni in vigore nei singoli Comuni è necessario consultare le relative ordinanze. 
Maggiori informazioni su: www.cittametropolitana.bo.it/pianoaria -  www.arpae.it